Musica

Servizio II /Attività Liriche e Musicali: competenze

Presso la Direzione Generale, il Servizio II svolge le funzioni riguardanti gli interventi finanziari per il sostegno e la promozione delle Attività Liriche e Musicali.  IL Servizio cura inoltre la tenuta dell'elenco delle imprese liriche di cui si avvalgono gli organismi che svolgono attività lirica ordinaria.

La normativa principale di riferimento è costituita dalla Legge 14 agosto 1967, n. 800.

I criteri e le modalità di concessione dei contributi alle attività musicali sono stati disciplinati dal Decreto Ministeriale 9 novembre 2007 fino al 2014 e e dal Decreto Ministeriale 1 luglio 2014 fino all’esercizio 2017.

Dall'esercizio 2018, i criteri e le modalità di concessione dei contributi alle attività musicali sono disciplinati dal Decreto Ministeriale 27 luglio 2017 .

L'Amministrazione si occupa inoltre della vigilanza e del sostegno alle Fondazioni Lirico-sinfoniche secondo i criteri fissati dal Decreto Ministeriale 3 febbraio 2014.

Sostiene altresì l'attività istituzionale della Fondazione La Biennale di Venezia/Settore Musica (con un contributo ordinario nell'ambito delle somme destinate nel Fondo Unico dello Spettacolo di misura non inferiore all1% ) ed esprime pareri in materia di Proprietà letteraria, Diritto d'Autore e Vigilanza sulla Società Italiana Autori ed Editori (SIAE).

Tutti i contatti dell'ufficio Attività liriche e musicali

Documenti correlati
icon Legge 14 agosto 1967, n. 800
Nuovo ordinamento degli Enti Lirici e delle attività musicali

Per sapere di più su La Biennale di Venezia
icon Decreto Legislativo 8 gennaio 2004, n. 1
Modifiche ed integrazioni al decreto legislativo 29 gennaio 1998, n.19, concernente
«La Biennale di Venezia», ai sensi dell'articolo 1 della legge 6 luglio 2002, n. 137.
icon Decreto Legislativo 29 gennaio 1998, n. 19
Trasformazione dell'ente pubblico "La Biennale di Venezia" in persona giuridica privata denominata
"Societa' di cultura La Biennale di Venezia", a norma dell'articolo 11, comma 1, lettera b),
della legge 15 marzo 1997, n. 59

AVVISO MUSICA

In vista della prossima scadenza del 31 gennaio 2020 per l’invio della rendicontazione artistica 2019 e del programma annuale 2020, si comunica a tutti gli organismi sovvenzionati per l’àmbito musica nel triennio 2018 – 2020 che il dato spettatori, che interessa l’indicatore “Spettatori” della dimensione quantitativa e gli indicatori “Tasso di utilizzo delle sale” e “Ampliamento del Pubblico”, deve riferirsi esclusivamente al numero degli spettatori paganti, con l’esclusione pertanto degli ingressi omaggio, così come previsto dall’art. 3, comma 10 del D.M. 27 luglio 2017.

Si precisa che, SOLO nel caso di manifestazioni ad ingresso gratuito, se rientranti nelle eccezioni previste dall’art. 3, comma 10 del D.M. 27 luglio 2017 e se in possesso di idonea documentazione Siae e/o di dichiarazione resa da Pubblica Autorità idonea ad accertare i dati di che trattasi, l'organismo potrà avvalersi dei dati relativi alla capienza sala e al numero degli spettatori ed inserirli, tramite la sezione calendario, negli indicatori “tasso di utilizzo delle sale” e “ampliamento del pubblico” della qualità indicizzata e nell’indicatore “spettatori” della dimensione quantitativa.

Decreto Ministeriale 24 ottobre 2019 n.388

Decreto Ministeriale 24 ottobre 2019 recante riparto delle risorse di cui alla legge 23 dicembre 2000, n. 388 a favore delle fondazioni lirico-sinfoniche per l'anno 2019.

DM 24 ottobre 2019 di riparto della legge n. 388-2000 (PDF)

MiBACT DIREZIONE GENERALE PER LO SPETTACOLO
Piazza Santa Croce in Gerusalemme 9/a, 00185 Roma (Italy) 
tel +39.06.67233202/3314 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
C.F. 97804160584